Balneoterapia

COS’ È

Con il termine balneoterapia si intende, in medicina, l’uso esterno dell’acqua per determinare un effetto terapeutico sull’organismo.

BALNEOTERAPIA TERMALE

balneoterapia_1Infatti, se noi per l’idroterapia, termine che assieme alla crenoterapia indica tutte le applicazioni basate sull’uso dell’acqua, utilizziamo un’acqua minerale, determiniamo un effetto duplice:

• Sfruttiamo le proprietà fisiche dell’acqua (prevalentemente la sua temperatura) aspecifiche, indipendenti cioè dal tipo di acqua;

• Sfruttiamo gli effetti biologici determinati dai costituenti minerali che rendono unica per composizione chimico-fisica ogni acqua minerale. È importante sottolineare come la crenoterapia deve essere effettuata sul posto, senza dimenticare che anche il fattore ambientale, l’essere cioè alle terme, contribuisce all’efficacia terapeutica.

MODALITÀ

balneoterapia_2La balneoterapia si pratica in varie modalità dovute al tipo di acqua minerale utilizzata e alle indicazioni per il trattamento di una determinata patologia.
Si passa dalla balneoterapia in vasca singola (balneoterapia generale, riconosciuta dal SSN) o in piscina, effettuata con acqua naturalmente calda, come quelle delle Terme Euganee, a trattamenti come l’idromassaggio o la doccia. In alcuni casi è possibile associare il trattamento fisiochinesiterapico alla balneoterapia, come nella mobilizzazione attiva e passiva in acqua.

Nella pratica in vasca, il corpo viene immerso completamente in acqua termale ad una temperatura compresa fra i 36-38 °C, per un periodo di tempo di 15-20 minuti. Dopo l’immersione ci si adagia su un lettino, avvolti da coperte per un periodo di circa 20 minuti, analogamente a quello che accade dopo il fango, onde consentire la cosiddetta “reazione termale”.

Alle Terme Euganee l’idromassaggio è praticato in appositi percorsi di deambulazione all’interno delle piscine termali, associando ai vantaggi dell’idromassaggio quelli della deambulazione che stimola la circolazione. Il suo utilizzo trova indicazione medica per il trattamento riabilitativo postraumatico più efficace.

balneoterapia_3La balneoterapia nelle piscine termali e Montegrotto e Abano Terme, da sola o in associazione con la fangoterapia, trova una indicazione principale nelle patologie a carico dell’apparato locomotore: osteoartrosi, reumatismi infiammatori cronici, reumatismi extrarticolari, esiti di traumi e di interventi chirurgici, edemi, riabilitazione motoria propriocettiva, osteoporosi. Essa è tuttavia indicata anche nei problemi circolatori quali: varici, postumi di flebopatie di tipo cronico, esiti o postumi di intervento chirurgico vascolare periferico. Infine ne traggono giovamento anche gli inestetismi della cute e del tessuto sottocutaneo grazie all’azione detergente e tonificante.

La durata di un ciclo di trattamenti balneotermali è di dodici bagni, uno al giorno eventualmente preceduto dal fango.



I video saluteI nostri stabilimenti termali